Talk Talk

etichetta collane-3Talk Talk– Racconti e storie minime in digitale e qualche volta anche su carta.

DESCRIZIONE COLLANA

Talk Talk  è uno scaffale di suoni che diventano compagni di viaggio, parole di quotidiana utilità per non dimenticare l’esistenza dei racconti degli altri, delle vite anche minime e degli eventi capaci di consumarsi brevemente, ma con la stessa forza delle più lunghe odissee umane. Più che una collana è il posto dove tenere a portata di mano la propria voglia di raccontarsi e quella di ritrovarsi nei racconti che gli altri sono capaci di fare di noi.

Ogni uscita è concepita come un vecchio 45 giri, con un lato A e un lato B, per un ascolto immediato ma non fugace, di due racconti per volta. Un accompagnamento costante, da leggere e rileggere, perché le cose non sono mai come sembrano al primo sguardo e quindi anche alla prima lettura.

Talk Talk è digital first, economica e per sua natura fortemente inclusiva e sperimentale. Non abbiamo paura di osare sperando che non abbiate paura di leggere.

INFO COLLANA

Raw Signs non è una casa editrice a pagamento.

Per proposte e invio testi scrivere a: rawsignseditoria@carmineaceto.com

TITOLI IN COLLANA

img_0814La fine della guerra – dal 21 dicembre 2017 in tutti gli store solo in edizione ebook a 0,99 fino al 7 gennaio 2018!

Dopo il 7 gennaio 2018 a 1,99.

Acquista da qui.

In un luogo e in un tempo indefiniti, si combatte una guerra anomala, tutti contro tutti. Una resa dei conti totale, senza schieramenti e appartenenze di razza o nazione. Un conflitto liquido e insensato dove ciò che conta è uccidere gli altri per restare in vita il più a lungo possibile. Non c’è altro movente o ideale ad animare le azioni dei protagonisti di questo lungo racconto; ognuno è in guerra per se stesso e contro gli altri. Gli alleati di oggi possono diventare i nemici di domani, basta un niente a modificare equilibri precari e alleanze solo momentanee.
Nell’oscuro tramonto dell’umanità c’è più di qualche insensato segreto da dover essere ancora svelato e Pedrag e Misha, padre e figlio, affrontano la guerra in modi differenti, ma per ognuno di loro e dei sopravvissuti che ancora popolano la terra, la fine della guerra sarà qualcosa di ben diverso da ciò che avevano sperato.